Clamorosa leggerezza da parte di Guillermo Varela, giocatore di proprietà del Manchester United e in prestito all’Eintracht Francoforte. Secondo quanto riporta l’Independent, l’uruguaiano avrebbe dovuto giocare sabato sera la finale di Coppa di Germania contro il Borussia Dortmund, ma è stato rispedito a Manchester “direttamente e senza passare dal via”, come si direbbe giocando a Monopoli.

Il Francoforte, infatti, aveva intenzione di rinnovare il prestito, ma un episodio preciso ha fatto decidere al club di cacciare il difensore con l’infamia. Quale? Il fatto che Varela si è di recente fatto un tatuaggio, ma sfortunatamente per lui il tatuaggio si è infettato.

Il tatuaggio prevedeva il nome del nipote appena nato, ma non è ancora completo e dovrebbe richiedere qualche altra sessione. Inoltre, dovrebbe venire ricoperto tutto l’avambraccio destro. Visti gli ultimi sviluppi, dovrà probabilmente cambiare tatuatore…