La nona tappa del Tour de France ha visto le terribili cadute di Geraint Thomas e Richie Porte, che ha travolto, suo malgrado, anche Daniel Martin lungo la discesa dal Mont du Chat. La Grande Boucle ha perso due grandi protagonisti, ma Thomas, che ha anche indossato la maglia gialla dopo aver vinto la cronometro iniziale, l’ha presa con filosofia, postando su Instagram un’immagine della sua maglietta, strappata, sporca e insanguinata dopo l’incidente come fosse un annuncio pubblicitario.

“Maglia in vendita… usata soltanto una volta. Non al 100%, leggeri segni d’uso. Andrebbe lavata. Grazie a tutti per i vostri messaggi, mi avete inondato, e questo significa molto per me”.

Daniel Martin, che è riuscito a rimettersi in sella e a concludere la tappa a differenza di Richie Porte, trasportato in ospedale in ambulanza con una frattura alla clavicola e al bacino, ha invece postato un’immagine del suo casco, “ringraziandolo” per avergli salvato la vita.

“Quando il casco fa la differenza”