Una delle attrazioni più coinvolgenti del MotorShow di Shanghai è stata la R.S.2027, il prototipo presentato da Renault che mostra al grande pubblico come potrebbero apparire le monoposto di F1 tra dieci anni.

La macchina è un concentrato di tecnologia accompagnata dall’obiettivo di riportare il pilota al centro e al cuore dello sport. Dal peso di 600 kg, la monoposto è alimentata da un piccolo motore interno a combustione, ma spinta principalmente da un sistema a batterie cinque volte più potente rispetto a quelli utilizzati al momento in F1.

Dotata di quattro ruote motrici e sterzanti, la R.S.2027 presenta una grande varietà di nuovi elementi, come l’aerodinamica attiva (per ridurre lo spreco energetico provocato dalle alte velocità), un sistema luminoso a LED incorporato direttamente nelle ruote che fornisce al pilota numerose informazioni, e sospensioni attive per il recupero dell’energia cinetica persa.

Sul fronte della sicurezza, la R.S.2027 avrà un abitacolo protettivo per il pilota in policarbonato, mentre due barre roll-over di titanio emergono dalla carrozzeria in millisecondi nel caso in cui la macchina dovesse capovolgersi durante un incidente.

Daniele Fantini