A poche ore dall’inizio della finale di Coppia Italia abbiamo voluto mettere a confronto le probabili formazioni titolari di Fiorentina e Napoli. Gli schemi variano di poco: 4-3-1-2 per Montella, 4-2-3-1 per Benitez. Ecco quello che ne è venuto fuori…

NETO vs José Manuel REINA: 2 –

Difeso dalla dirigenza della Fiorentina fin dall’inizio del ritiro, il brasiliano ha guadagnato fiducia nel corso della stagione. Le sue prestazioni sono migliorate sempre di più, ma Reina è un portiere di valore internazionale. E negarlo non sarebbe onesto.

Nenad TOMOVIC vs HENRIQUE: X –

Nonostante il brasiliano stia crescendo bene, l’esterno della Fiorentina ha dalla sua l’esperienza: che per un campionato come quello italiano non è una variabile di poco conto. Le prospettive di miglioramento di Henrique, tuttavia, bloccano comunque la sfida sul segno X.

Gonzalo RODRIGUEZ vs Raul ALBIOL: 1 –

Un bel duello, dove ci sentiamo di scegliere il viola perché più completo rispetto all’ex del Real Madrid. Importante in difesa, ed efficace in attacco (5 gol e 3 assist in stagione): Rodriguez è un pilastro della squadra di Montella.

Stefan SAVIC vs Federico FERNANDEZ: 1 –

Sicuramente non due fenomeni, ma il difensore montenegrino è sicuramente più pronto rispetto al collega napoletano. Difficile credere che nessun centrale argentino sia più forte di Fernandez: eppure Sabella, ct della Selecciòn, ne è assolutamente convinto.

Manuel PASQUAL vs Faouzi GHOULAM: X –

Il capitano della Fiorentina contro il giovane franco-algerino arrivato a Napoli nel mercato di gennaio: sicuramente l’italiano ha più esperienza, ma i numeri di Ghoulam sono davvero interessanti. A Benitez il compito di farlo crescere, aiutandolo a diventare .

Alberto AQUILANI vs Gohan INLER: 2 –

Troppi alti e bassi per il centrocampista romano. Anche Inler non di certo ha disputato la sua migliore stagione da quando è in Italia, ma sicuramente è stato più costante dell’italiano: e poi lo svizzero è decisamente più importante nello scacchiere di Benitez di quanto non lo sia invece Aquilani in quello di Montella.

https://it.eurosport.yahoo.com/video/benitez-non-esiste-un-favorito-184027868.html?format=embed&player_autoplay=false

David PIZARRO vs JORGINHO: 1

– Forse il Jorginho di Verona avrebbe strappato un pareggio, ma da quando è a Napoli l’italo-brasiliano non ha più saputo esprimersi come fatto in precedenza con gli scaligeri. Pizarro, invece, è sempre Pizarro: straordinario metronomo in mezzo al campo di cui Montella proprio non può fare a meno.

Juan Manuel VARGAS vs Dries MERTENS: 2 –

Una delle più belle scoperte del Napoli post-Cavani. L’esterno d’attacco del Belgio ha abbinato – con ottima regolarità – qualità e quantità per tutto il campionato. Vargas, che pur si è ripreso un posto in squadra dopo esserne finito ai margini a inizio stagione, al momento non regge il confronto.

Borja VALERO vs Marek HAMSIK: 1 –

Da una parte un piccolo genietto, dall’altra un giocatore che quest’anno si è completamente smarrito. Lo scontro diretto è tutto a favore del centrocampista spagnolo.

https://it.eurosport.yahoo.com/video/hamsik-questa-volta-non-taglio-183812194.html?format=embed&player_autoplay=false

Josip ILICIC vs José Maria CALLEJON: 2 –

Il miglior acquisto della campagna estiva di De Laurentiis stravince il confronto con l’ex palermitano. La finale di Coppa Italia può essere la ciliegina sulla torta dell’incredibile stagione di Callejon, 18 reti complessive al primo anno di Napoli.

JOAQUIN vs Gonzalo HIGUAIN: 2 –

Il primo è un esterno d’attacco che sarà impiegato da centravanti, l’altro è un giocatore nato per fare gol. Al primo anno d’Italia, Higuain ha già segnato 24 reti e – smaltito l’infortunio rimediato contro l’Inter – ha una voglia matta di regalare una gioia al pubblico del San Paolo. Alla sua prima stagione in viola, Joaquin ha fatto bene, ma il paragone col Pipita non regge comunque.

Vincenzo MONTELLA vs Rafael BENITEZ: X –

Vero, Benitez ha vinto di più, ma probabilmente solo perché ha più anni di panchina alle spalle. Fiorentina e Napoli hanno avuto alti e bassi preoccupanti nel corso della stagione: Montella è stato penalizzato dai tanti infortuni dei suoi attaccanti, Benitez – al primo anno al San Paolo – ha dovuto battersi contro due squadre da record, Juve e Roma. In panchina si parte alla pari, nonostante lo spagnolo sia leggermente favorito per via dell’esperienza maggiore nel giocare partite importanti: a far pendere l’ago della bilancia, da una parte o dall’altra, sarà proprio la finale dell’Olimpico.

RIASSUNTO: GRANDE EQUILIBRIO –

Cinque i segni 2 (Napoli), quattro gli 1 (Fiorentina) e tre le X. La partita, anche nei confronti diretti, è assolutamente equilibrata. Non resta che aspettare il verdetto dell’Olimpico.

Di Andrea TABACCO (Twitter: @AndreaTabacco)

https://it.eurosport.yahoo.com/video/montella-arriviamo-con-disincanto-183507241.html?format=embed&player_autoplay=false