Il successo per 1-0 firmato dal gol di Alex Oxlade-Chamberlain nel Community Shield ha sancito la prima vittoria di Arsene Wenger su José Mourinho, ma la guerra fredda tra i tecnici di Arsenal e Chelsea è proseguita anche dopo il fischio finale, durante le premiazioni.

Mourinho ha atteso il passaggio dei giocatori dell’Arsenal davanti al tunnel degli spogliatoi, salutandoli e congratulandosi con ognuno di loro, ma ha poi voltato le spalle all’arrivo di Wenger, ultimo della fila, che, a sua volta, ha evitato di incrociare la strada con quella dello Special One.

Di fronte alla stampa, Mourinho si è poi lamentato del comportamento del tecnico francese, evidenziandone la mancanza di rispetto.

“Stavo facendo quello che dovevo fare, rispettando il mio ruolo di allenatore, e, soprattutto, di allenatore di un club importante come il Chelsea – ha dichiarato lo Special One -, ossia aspettare i vincitori e congratularmi con loro al termine della partita. Tutti i giocatori dell’Arsenal sono venuti verso di me, anche perché era la cosa più semplice da fare, visto che ero lì ad aspettarli. In una situazione del genere, mi si poteva evitare soltanto di proposito. Avrei stretto la mano di Wenger? Non ho bisogno di rispondere. Guardate le immagini, guardate dove sono”. (le immagini ve le mostriamo anche noi qui sopra, a voi trarre le conclusioni…).

Il piccolo tifoso mostra la medaglia lanciata da Mourinho

Prima di entrare nel tunnel degli spogliatoi, Mourinho ha lanciato la medaglia ricevuta come premio di consolazione verso la tribuna, dov’è stata raccolta da un giovanissimo tifoso: meglio non ricordarsi delle sconfitte…

Leggi il report del Community Shield