O frati,” dissi, “che per cento milia
perigli siete giunti a l’occidente,
a questa tanto picciola vigilia 114

d’i nostri sensi ch’è del rimanente
non vogliate negar l’esperïenza,
di retro al sol, del mondo sanza gente. 117

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza
“. 120

Li miei compagni fec’io sì aguti,
con questa orazion picciola, al cammino,
che a pena poscia li avrei ritenuti

Potevate mai immaginare che una conferenza stampa, prima di un derby accesissimo come quello Milano-Cantù, potesse iniziare così?

Eccovi accontentati, ci pensa Coach Marco Sodini. Alla viglia del match infatti, Sodini passa alla parte “seria” del discorso e decanta i versi Danteschi.

In realtà, è un augurio ai suoi ragazzi, un pensiero positivo verso un derby che si, potrebbe rappresentare una parte della Divina Commedia: l’Inferno!