Occhi puntati sul torneo di Indian Wells e sul rematch della finale degli Australian Open: i due punti più belli sono quelli del vincitore, Roger Federer, diventato ormai un “maestro” del rovescio a tutti gli effetti. Sul 6-2 3-1 prima si apre il campo e poi assesta un rovescio lungolinea imprendibile per Nadal, poi chiude la partita con un rovescio altrettanto impressionante sulla battuta dell’avversario.