Il Basilea perde il suo capitano: Matias Delgado ha annunciato il suo ritiro dal mondo del calcio in una conferenza stampa a cui hanno preso parte anche l’allenatore Raphaël Wicky e il direttore sportivo Marco Streller.

Non ho più il fuoco sacro

Delgado non riesce a trattenere le lacrime, che diventano un pianto a dirotto quando i tifosi intonano il suo nome dal locale antistante la sala dove si tiene la conferenza stampa.

Non perdiamo solo il nostro capitano, ma anche un giocatore simbolo, un calciatore incredibile dalla grande personalità. Marco Streller

Cresciuto nelle giovanili del River Plate, il 34enne argentino era arrivato a Basilea nel 2003, dove è poi tornato nel 2013 dopo le parentesi al Besiktas e all’Al-Jazira: Raphaël Wicky aveva intenzione di affidargli un ruolo “alla Pirlo”, davanti alla difesa, ma lui ha deciso di lasciare. “Ormai l’avevo deciso da qualche mese“.

Anche Roger Federer, grande tifoso del Basilea, gli ha dedicato un pensiero.

Con il Basilea il 34enne argentino ha conquistato sei titoli svizzeri (2004, 2005, 2014, 2015, 2016 e 2017) e una Coppa nazionale (2017), laureandosi anche capocannoniere della Coppa Uefa nel 2006 con 7 reti.