Conosciuto come il più letale tra i dinosauri carnivori, il Tyrannosaurus Rex ha sempre riempito l’immaginario dei bambini e dei più curiosi: ma il gigantesco predatore del periodo Cretaceo sarebbe in grado di avere la meglio su Usain Bolt, l’uomo più veloce del mondo?

Enorme, ma lento!

Secondo una nuova ricerca effettuata dall’Università di Manchester, il Tyrannosaurus sarebbe stato, a dispetto di quanto ritenuto finora, un animale relativamente lento: il re dei dinosauri, infatti, non sarebbe stato in grado di correre perché non dotato di uno scheletro sufficientemente resistente per sostenere l’enorme mole, ipotesi che andrebbe a rinforzare la teoria del T-Rex animale spazzino (che si nutriva, ossia, di carogne) piuttosto che cacciatore.

Il Tyrannosaurus avrebbe potuto dunque camminare a una velocità di 18 km/h, decisamente minore rispetto ai 75 km/h con cui gli scienziati pensavano potesse muoversi in passato: Usain Bolt, che ha toccato punte massime di 44 km/h in carriera, sarebbe potuto sfuggirgli molto facilmente. Ma lo stesso non si potrebbe dire per una persona comune…