Gli esperti del settore hanno già il suo nome segnato sul taccuino: Brianna Lyston è una ragazzina giamaicana nata il 24 maggio del 2004. A 13 non ancora compiuti è già in grado di correre come il vento e di siglare un record del mondo, o meglio un “Age record” (perché parlare di record a quest’età non è giusto e forse anche controproducente) da togliere il fiato.

In occasione della finale dei 200 metri agli ISSA Champs di Kingston la piccola grande Brianna ha corso in 23″72 stracciando tutte le avversarie di giornata e, appunto il precedente “primato” di una sua pari età, che apparteneva all’americana Tia Jones (23″81 a Greensboro nel 2013). E pensare che in semifinale aveva siglato addirittura un 23″46, ma ventoso e quindi non ufficiale.

Il 23″72 invece è ufficiale. Per avere un’idea di cosa ha fatto basti pensare al record del mondo vigente per le donne su questa distanza: Florence Griffith-Joyner ai Giochi di Seul fermò il cronometro sui 21″34. Poco più di due secondi di differenza… MOSTRUOSO!