Andrea Guardini, ciclista del team UAE Abu Dhabi, stava disputando la sua Parigi-Roubaix. Il corridore di Verona, che si era già ritirato dalla Classica, doveva in qualche modo arrivare nella città di Roubaix per ricongiungersi al resto della squadra.

La macchina del cambio ruote non c’era, l’ammiraglia era lontana ma poco importava a Guardini che comunque, dopo aver svolto i suoi compiti, avrebbe usato i km restanti per allenarsi e per “fare la gamba”

Flash però, che non sapeva che strada stesse percorrendo, si è di fatto ritrovato in autostrada (che non presentava un casello) che passa nei dintorni del tracciato di gara. La sua presenza ha messo in allarme i viaggiatori della strada ad alta velocità, che avranno avvisato le forze di pubblica sicurezza della presenza di un ciclista.

Così la polizia locale è intervenuta fermando la marcia di Guardini. Il ciclista è stato fermato e portato in caserma dove ha potuto telefonare per farsi venire a prendere dalla squadra.

Devo ringraziare la gendarmerie di cuore per l’ospitalità, mi hanno pure fatto vedere il finale della corsa!