Si sa, l’emozione può giocare brutti scherzi, anche ai migliori, E così Roger Federer, sull’onda della gioia per la vittoria del suo ottavo Wimbledon, si scorda di suo papà, cui in realtà è legatissimo!

Al suo ingresso nella sala in cui lo attendevano tutti per complimentarsi, il primo abbraccio è per la mamma (la mamma è sempre la mamma), poi viene il turno della moglie Mirka.

Come si fa a snobbare i reali d’Inghilterra? non si può, quindi per etichetta prima tre baci a Kate Middleton, poi una vigorosa stretta di mano al Principe William, con tanto di pollice alzato in stile Fonzie di Happy Days.

E poi, finalmente, il povero papà, che Roger non aveva visto che si merita comunque un grande abbraccio da un figlio che, seppur un po’ distratto, non avrebbe di certo potuto renderlo più orgoglioso di così.