Dave Gallaher, lo storico capitano che guidò la nazionale neozelandese degli All Blacks nel primo tour al di fuori dei confini di Oceania e Asia, la indossò 110 anni fa, quando gli “Originals” affrontarono il Galles a Cardiff, sconfitti per 3-0. A più di un secolo di distanza da quella partita che segnò la storia del rugby, quella maglia nero-argento è stata venduta a un’asta tenuta a Cardiff per la cifra record di 180.000 sterline, pari a 243.000 euro, il prezzo più alto mai pagato per un articolo del genere.

Inizialmente prevista per essere venduta a una cifra oscillante tra le 20.000 e le 40.000 sterline, la maglia di Gallaher è stata vinta dall’offerta record effettuata via telefono da un’acquirente donna, dietro cui parrebbe celarsi Nigel Wray, il presidente milionario dei Saracens, con interessi nel settore edilizio, sportivo e alimentare: battuti, in una vera e propria guerra al rialzo, altri cinque potenziali acquirenti di origine neozelandese.

La partita tra Galles e Nuova Zelanda del 1905, disputata di fronte a 47.000 spettatori a Cardiff, è considerata una delle più belle della storia dello sport mondiale: al termine dell’incontro, Gallaher scambiò la sua maglia con il capitano gallese, Gwynn Nicholls, che a sua volta la regalò al garzone della sua lavanderia, Thomas Mahoney. La maglia rimase poi nelle mani della famiglia Mahoney per oltre un secolo prima di essere battuta all’asta.

Daniele Fantini (@d_fantini)