Talvolta il modo migliore per dimenticare certi errori è l’ironia. Michele Contento è il portiere e capitano dell’Unione Fincantieri Monfalcone, formazione che guida il campionato di Seconda Categoria girone D del Friuli Venezia Giulia, e domenica contro il San Canzian Begliano ha incassato la prima sconfitta stagionale che ha interrotto un’imbattibilità che durava da più di 60 gare.

Protagonista in negativo è stato proprio il numero uno del Monfalcone che dopo appena 3’ di partita con un errore in uscita, perde palla e stende l’attaccante in area di rigore rimediando un cartellino rosso. Un’ingenuità macroscopica che il numero uno del Monfalcone ha scelto di commentare con ironia, riprendendo le celebri parole di Buffon dopo la sconfitta contro il Real Madrid:

Secondo me un arbitro, in seconda categoria, non può venire a Monfalcone e permettersi di non avere la sensibilità di espellere un ragazzo di 40 anni che ci mette il cuore per un rigore… netto! Se dai un rigore del genere e mi espelli al terzo minuto, significa che al posto del cuore c’hai una cassa di birra”.

Parole esilaranti, rilasciate alla trasmissione sul calcio locale A Tutto Campo, e che ci hanno messo poco a diventare virali e a fare il giro del web…