Succede molto spesso che LeBron James lasci tutti a bocca aperta: è successo anche nella conferenza stampa post-partita di gara-1 delle Finali della Eastern Conference. Cavs sconfitti nettamente dai Celtics (-25), ma il Prescelto non perde la calma e spiega per filo e per segno i perché della sconfitta. E quando una giornalista gli chiede…

A inizio quarto periodo, eravate a 14 punti di distanza. E poi cos’è successo?

LeBron la prende alla lettera e risponde, ricordando ogni singolo possesso da lì in poi.

Marcus Morris sbaglia il tiro a due secondi dalla sirena, segue a rimbalzo e segna due punti. Noi dall’altra parte prendiamo un tiro con Jordan Crawford… volevo dire Jordan Clarkson e lo sbagliamo. Loro prendono il rimbalzo, la nostra difesa li ferma, ma poi da una rimessa di Jayson Tatum la palla arriva nelle mani di Marcus Smart che dall’angolo realizza un canestro da tre punti. Non riusciamo di nuovo a trovare il canestro, mentre Tatum parte da lontano, va in penetrazione senza problemi e noi siamo costretti a chiamare timeout

ESPN si è divertita nell’associare le immagini alle parole di LeBron e, indovinate un po’, tutto giusto. “Perché pensavate che non fossi preparato”, sembra dire James con l’espressione del volto alla fine del suo” esercizio di memoria”.